archivio

Politica interna

Questa galleria contiene 4 immagini.

Nel 1966 il Presidente degli Stati Uniti Lyndon Johnson firmò il Freedom of information act, anche detto FOIA. Il provvedimento prevedeva possibilità di accesso ai dati in possesso dei pubblici uffici per giornalisti e studiosi, il primo passo made in USA verso il concetto di open data. Questa legge varata cinquant’anni fa consente oggi al …

Continua a leggere

Questa galleria contiene 4 immagini.

L’incontro tra l’Italia e il Presidente iraniano era previsto per il mese di novembre dell’anno scorso, ma i tragici avvenimenti di Parigi obbligarono Rohani a posticipare la sua prima visita europea. Lunedì 25 gennaio il leader è sbarcato a Roma, accompagnato da una scorta di 45 persone, 6 ministri e 120 imprenditori delle più importanti aziende …

Continua a leggere

Questa galleria contiene 3 immagini.

Fin dai tempi dell’antica Roma, il Senato è stato un punto centrale nella vita politica, che fosse solo dell’Urbe o di tutto l’Impero. Poi i tempi cambiarono e questa istituzione, composta dagli esponenti delle famiglie patrizie, venne sempre più ignorata dai vari detentori del potere, che negli ultimi decenni contarono esclusivamente sull’esercito. Oggi, passata la …

Continua a leggere

Una democrazia che vuole dirsi matura, o semplicemente un Paese che vuole essere preso sul serio a livello internazionale, può permettersi che i più alti vertici delle istituzioni politico-amministrativi non sappiano far di conto?

tabella-ministero-errata

A fine agosto il ministero del Lavoro pubblica i dati sul numero di nuovi contratti di lavoro attivati nei primi sette mesi del 2015, inserendone però circa un milione in più (1.195.681 per la precisione) rispetto ai contratti realmente avviati. Una notizia che potete approfondire nell’articolo che questo giornale pubblica oggi, realizzato dalla nostra Orsola Bontempi.

Read More

Questa galleria contiene 3 immagini.

Con i decreti attuativi approvati qualche giorno fa è stata completata l’approvazione del Jobs Act, la riforma del lavoro fortemente voluta dal Premier Matteo Renzi e portato avanti fin dal Marzo 2014. La riforma aveva diversi obiettivi: l’introduzione di un contratto unico a tutele crescenti, la creazione di un’agenzia nazionale per l’impiego, la semplificazione di …

Continua a leggere

Questa galleria contiene 4 immagini.

Il 7 dicembre 2011 350 agenti appartenenti alle squadre mobili di Napoli e Caserta, al Servizio Centrale Operativo della Polizia di Stato e al Nucleo Prevenzione Crimine Campania arrestano Michele “Capastorta” Zagaria, capo del clan camorristico-mafioso dei Casalesi e “ministro del cemento” per il clan sull’intero territorio nazionale, condannato all’ergastolo in contumacia nell’ambito del maxiprocesso …

Continua a leggere

Questa galleria contiene 3 immagini.

Verba volant, scripta manent dicevano i latini. Sembra essere questa la foggia del governo Renzi che, dopo aver dimenticato le promesse fatte in merito all’introduzione del Freedom of Information Act, nei giorni scorsi ha rivisto la sua posizione sulle spese militari, soprattutto in merito all’ormai annosa questione degli F35. «Quando fai delle spese che sono …

Continua a leggere

Questa galleria contiene 5 immagini.

“Tornassero a casa loro”, “Vengono a rubare il lavoro agli italiani”, “Sono delinquenti”, “Vengono qui e fanno come gli pare”, “Bombardiamoli”, “Non sono razzista, lo stato è razzista con gli italiani”, “Aiutiamoli nel paese loro”, “Perché non rimangono a casa loro?” Sài Gòn, 2014. Nove di sera, fa caldo e come sempre è umido. Accende …

Continua a leggere

Questa galleria contiene 3 immagini.

Notte fra il 7 e l’8 dicembre 1970. A Roma 187 uomini del Corpo Forestale occupano le sedi RAI. A Milano alcuni militari, guidati dal colonnello Spiazzi, occupano Sesto San Giovanni. Si scoprirà solo nel marzo 1971, da un’inchiesta di Paese Sera, che il tentato colpo di Stato era stato guidato dal Principe Junio Valerio …

Continua a leggere

Questa galleria contiene 4 immagini.

Quattrocento settantuno giorni e un minuto. Tanto è servito all’esecutivo guidato da Matteo Renzi per convertire in legge quello che, all’imbrunire del 18 Gennaio 2014, faceva capolino nelle cronache politiche con il pretenzioso, ma tuttavia piuttosto neutro, appellativo di Italicum. Qualche notista, tra i più spericolati, si era già affannato a definirlo “ispano-tedesco”, in linea …

Continua a leggere