archivio

Archivio dell'autore: davidebombini

Questa galleria contiene 7 immagini.

Prima dei social network, prima delle app per incontri, prima di Grindr, Tinder, Growlr, Scruff, PlanetRomeo, Hornet, Gaydar e CiulaMi (l’ultimo l’ho inventato io e, sì, nel caso, usatelo pure amici copy), come facevano gli uomini a rimediare un frugale incontro sessuale con altri uomini? Bat-tu-age, amiche e amici nati dal 1990 in poi, si …

Continua a leggere

Questa galleria contiene 3 immagini.

Sono bastati pochi giorni per lanciare, accogliere e organizzare la mobilitazione LGBTI del 23 Gennaio 2016. Ma perché si scenderà in piazza? Tutti dicono la propria verità, molti litigano, pochi hanno le idee chiare. Il perché ve lo spieghiamo noi. Si scende in piazza per difendere il DDL Cirinnà? Oppure per chiedere che passi, pur …

Continua a leggere

Questa galleria contiene 4 immagini.

Il 26 gennaio è stata calendarizzata (per la centocinquantesima volta) la discussione in Senato del DDL Cirinnà; quel DDL che introdurrà l’apartheid giuridico per le coppie omosessuali, diventando la prima legge, dalla nascita dello Stato italiano, a discriminare tra etero e gay. Ma non è questo il punto. Arcigay ha recentemente assunto, parafrasando, la posizione …

Continua a leggere

Questa galleria contiene 5 immagini.

Ermes Maiolica è il nome d’arte che un metalmeccanico di Terni si è scelto per vestire i panni di disturbatore del web. Non lo fa per denaro e, forse, non lo fa neppure per la gloria, eppure Ermes inventa bufale, notizie palesemente false, che fanno il giro dei sedicenti siti di controinformazione e, a volte, …

Continua a leggere

Questa galleria contiene 2 immagini.

Nella contemporanea lotta per i diritti LGBTQI la fa da padrone la campagna per il matrimonio egualitario. “Piazzate d’amore”, “lo stesso sì” corredato da cuore rosso con inscritto un uguale, i discorsi dei vari rappresentanti delle sigle LGBTQI che includono il concetto di amore alla richiesta di diritti sono solo gli ultimi esempi di un …

Continua a leggere

Questa galleria contiene 11 immagini.

Sul confine tra Turchia e Siria si trova Κάρολος Μπάλα (Karolos Glosbe), un ragazzo di Atene di trent’anni. Ospite dei curdi, potremmo definirlo un “osservatore attivo”, un attivista politico e supporter del movimento curdo. Siamo riusciti a parlare con lui: ecco cosa ci ha raccontato. Perché, tu occidentale, sei andato in Kurdistan? La motivazione che …

Continua a leggere

Questa galleria contiene 5 immagini.

Emma Marrone ha fatto un video dove due ragazzi gay limonano. Se sei una di quelle persone che leggono solo le prime dieci righe, non scomodarti: l’articolo, per te, finisce qui. Perdonate le prime righe appena lette, ma ultimamente pare che le persone si spazientiscano a leggere un articolo di seicento battute. Sarà colpa dell’ideologia …

Continua a leggere

Questa galleria contiene 5 immagini.

In questi ultimi anni le varie sigle LGBT italiane e, più in generale, le persone omosessuali, hanno alzato la testa per chiedere uguali diritti. Lo scontro che è nato attorno al ddl Cirinnà ne è testimone. Le persone omosessuali vogliono vivere una vita “normale” come quelle eterosessuali: sposarsi, avere figli, costruire una vita di coppia. …

Continua a leggere

Questa galleria contiene 8 immagini.

Analisi cognitiva ed emotiva di una manifestazione sottotono. Sabato 3 Ottobre si è tenuta a Milano la manifestazione per la laicità dello Stato “Le nostre vite, la nostra Libertà”; nemmeno a dirlo, ero coinvolto nell’organizzazione dell’evento. Se state cercando una semplice cronaca della manifestazione, non è questo il luogo giusto. Quello che vorrei tentare di …

Continua a leggere

Questa galleria contiene 4 immagini.

L’aspetto che ha più colpito Erika e Davide, i due tatuatori di Wip Tatoo, è la biografia di alcuni tatuati «Le loro storie mi sono entrate dentro, è stato un onore ascoltarli. Un’esperienza umana bellissima» Come le due ragazze di Farini, paese devastato dall’alluvione che ha colpito la provincia di Piacenza solo qualche giorno fa, che hanno lasciato per qualche ora la pala, si sono tatuate e sono poi tornate a spalare il fango. «Io non ci potevo credere! E’ arrivata questa ragazza, mi ha detto che un po’ di pausa dallo spalare le avrebbe fatto bene. Si è tatuata ed è tornata su in paese! Una forza incredibile»

Continua a leggere