Emma Marrone: un limone duro contro l’omofobia

Emma Marrone ha fatto un video dove due ragazzi gay limonano. Se sei una di quelle persone che leggono solo le prime dieci righe, non scomodarti: l’articolo, per te, finisce qui.

emmaPerdonate le prime righe appena lette, ma ultimamente pare che le persone si spazientiscano a leggere un articolo di seicento battute. Sarà colpa dell’ideologia gender. Ora che siamo rimasti in pochi intimi, parliamo più approfonditamente del video di Emma Arriverà l’amore: perché dare risalto ad un videoclip (è dal ’97 che sogno di poter scrivere questa parola) di una cantante pop italiana? Andiamo con ordine.

Il primo bacio tra due persone dello stesso sesso, in un videoclip di pop italiano che mi ricordi, è in L’amore sia con te di Marco Masini. Nel video, del 1996, si susseguono scene di baci tra varie coppie e, tra queste, anche una di due ragazzi. Potrebbe sembrare strano, ma Masini è stato il primo a mostrare un bacio appassionato tra omosessuali in un video musicale. Questo, ahimè, non ha aperto le porte a successive effusioni simili – si può segnalare un bacio sul collo tra due ragazzi nel video di Giorgia Vivi davvero, ma nulla di più per parecchi anni.

Marco Masini - L'amore sia con te

Per vedere un altro bacio (anche se sarebbe più corretto scrivere intravedere un altro bacio) bisogna aspettare nuovamente Masini. Nel video di “L’Italia” è rappresentata una scena – coerentemente al testo – dove una coppia di ragazzi non viene fatta passare alla frontiera italiana poiché gay. Una volta respinti, si baciano e se ne vanno.

Arrivando agli anni dieci, un precedente recente lo ha creato Marco Mengoni nel video della sua Io ti aspetto: giusto qualche fotogramma dove due ragazzi e due ragazze omosessuali si scambiano per un secondo netto una sorta di bacio durante un party. Una scena che, più che un messaggio chiaro e netto, ricorda quel famoso “battito d’ali di colibrì” in Fight Club dove, certo, l’immagine rappresentata era ben diversa.
Dopo il nostro brevissimo excursus sui baci omosessuali nei video musicali, torniamo a Emma. La narrazione è decisamente differente dall’utilizzo che è stato fatto sino ad ora dei baci tra persone dello stesso sesso nell’ambito dei video pop italiani. Cosa differenzia il limone (duro, aggiungerei) del video di Emma da quelli precedenti?

Marco Mengoni - Io ti aspetto

La scena è ambientata in un cinema. Due ragazzi si abbracciano teneramente, ma subiscono le angherie di un ragazzo seduto dietro loro, con la complicità degli amici. Un sopruso omofobo bello e buono. In un primo momento i due protagonisti della scena si paralizzano, evidentemente feriti e frustrati. Alcune scene dopo, in risposta all’attacco subìto, si scambiano un profondo bacio, facendo così “scappare” la platea omofoba. La differenza sta qui: Emma e i curatori del video hanno voluto veicolare un messaggio di rivendicazione. Non solo amore e passione, ma anche autodeterminazione e voglia di affermarsi. Un gesto decisamente politico, che a rotazione sulle TV di musica commerciale può insinuarsi nelle menti di chi lo guarda. E chissà che non aiuti nelle lotte LGBTQI anche un semplice videoclip.

Emma - Arriverà l'amore

Prima di chiudere il pezzo, vorrei affrontare un ultimo passaggio che spero non risulti azzardato. Il videoclip di Emma si sviluppa su due storie: quella citata prima e la vicenda di una donna malmenata dal compagno di fronte al proprio figlio. Dunque, il regista e gli sceneggiatori del video (e probabilmente Emma stessa) hanno accostato la tematica della lotta LGBT a quella della violenza sulle donne (che potremmo allargare alle tematiche che in generale riguardano le discriminazioni di genere). Un accostamento, questo, che dovrebbe essere perseguito anche al di fuori di un videoclip. In questi anni si stanno sempre più avvicinando, anche in Italia, le realtà LGBT e quelle che si occupano di discriminazioni di genere nei confronti delle donne. Una lotta comune su temi differenti non può che giovare sia per l’efficacia delle azioni che per la diffusione di cultura nella società. Prendiamo come un invito questo sottotesto che Emma e il suo staff hanno così finemente rappresentato nel video di “Arriverà l’amore”; non lasciamo cadere questo stimolo!

Annunci
1 commento

Dì la tua!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: