Sono una donna, non sono una Santanché

Ciao lettrice, ciao lettore, stasera è tardi persino per me che sono una creatura notturna. Ma devo ammettere che dopo aver visto in primo piano il viso della Dany di cui sopra non riesco a dormire, gli zigomi soppalcabili mi hanno sempre stranito un po’. E mentre cerco di scacciare quest’immagine dalla mente, è tempo che tu ti sorbisca i miei commenti in merito alla sua reazione conseguente allo schianto dell’Airbus Germanwings. Il tweet incriminato, come saprai, risale a giovedì mattina:
santanché1islamophobia__giacomo_cardelliSembrerebbe quasi una domanda da Yahoo Answers, adagiata su un substrato di matrice razzista. Bisogna dire che una buona parte della comunità web si è sentita chiamata in causa visto che la Dany, evidentemente conscia dei gravi problemi di mobilità e circolazione che dalla notte dei tempi affliggono l’Italia intera, ha confuso l’Airbus con un comune autobus (di quelli che da noi passano solitamente “il 38 Luglio degli anni bisestili”), forse in un rinnovato impeto nazional-campanilistico, o forse perché, come dice Gianmarco Perboni in Perle, “il provinciale riduce tutto alle dimensioni del proprio giardino”.

Passiamo però alla parte più succosa di questa meravigliosa manifestazione di civiltà: Dany, nota esperta di geografia antropologica, ha l’impellente urgenza di conoscere i natali del pilota suicida. Mi sembra quasi di vederla, la Dany, appena sveglia, col caffè in mano, intenta a pomparsi gli zigomi col gonfiatore dei palloncini, che legge la tremenda notizia e ordunque twitta, mentre sfoglia il suo carnet di insulti su base razziale e un manuale di eugenetica fai-da-te (di quelli illustrati per bambini).

santanchèPerché Dany si pone questa domanda? Perché la risposta è semplice. Se un uomo bianco, di religione cristiana, compie un atto del genere è semplicemente un povero pazzo, se lo avesse fatto un uomo di confessione islamica avremmo gridato al fanatismo e all’invasione; se un texano spara al suo vicino difende il proprio territorio, ma se lo fa un afroamericano è un selvaggio omicida; se un italiano vende rose è un fioraio, ma se lo fa un indiano è un barbone. 

Dany si è vista rispondere molte cose, tra le quali “il pilota aveva origini umane”. Ma per la Dany, che è notoriamente un cyborg di silicone provenuto dal Pianeta dell’Odio grazie al Grande Zigomo Interstellare, questa frase non può avere alcun senso; probabilmente sarà ancora lì, con il caffè fatto su ormai freddo e lo zigomo destro mezzo sgonfio, a cercare “umana” sotto la lettera “u” del suo albo degli insulti. Non preoccuparti, Dany, non ti inviterò certo a cercare questa parola sul dizionario: purtroppo per te, li fanno quasi sempre senza le figure.

Annunci

Dì la tua!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: