Due chiacchere sui Matrioska

Sono qua per intervistare Witmer Cislaghi, tastierista e tour manager dei Matrioska, ska band italiana con vent’anni d’attività alle spalle.

Ciao Witmer, innanzitutto grazie per aver accettato, e partiamo con l’intervista: dicci come vi siete conosciuti.
Dunque, la band nasce a Milano nel 1996, dall’ incontro di amici del liceo, quindi tra Antonio e Matte. Lo scenario è una Milano che si sta affacciando alla scena alternativa, e quella ska. Quindi, perchè non provarci? Allora abbiamo iniziato suonando uno ska italiano ma non proprio classico, diciamo con influenze pop, punk, rock ‘n roll. Insomma: qualcosa di ballabile, divertente.

Come hai detto tu all’inizio, avete iniziato a muovervi negli anni 90, periodo in cui, come ricordo bene, c’era la c.d. scena flower-punkrock italiana, ed anche gruppi ska giravano abbastanza. Possiamo ricordare ad esempio Derozer, Crummy stuff, Senza Benza, I Fichissimi, e via dicendo…
Sì, poi i nostri cari amici, i “cugini” Vallanzaska. Allora c’era una scena milanese in cui potevi suonare un po’ ovunque, nei centri sociali ed anche in ogni bar dove c’era la possibilità di improvvisare una jam (jam sessione: improvvisazione musicale, ndr)

In relazione a quella scena che c’era nei ’90 in Italia: come l’hai vista cambiare, e cosa ne pensi di quella attuale?
Ehm per cambiare è cambiata assolutamente. A Milano han chiuso posti storici per gli eventi live, uno su tutti il Rolling Stones, che era un po’ il tempio della musica rock fino dagli anni 80. È stato un palco molto importante, qui da noi (Milano, ndr). E ti rendi conto che quando chiudono un posto del genere il panorama è totalmente cambiato. Devo dire però che negli ultimi anni c’è stata una nuova ondata di ragazzi che si sono impegnati attivamente per creare spazi dedicati ad esibizioni live. Noi giriamo da nord a sud (dell’Italia, ndr) e ci sono veramente un sacco di organizzazioni di giovani che tengono vive queste situazioni.

Diciamo che la voglia c’è ancora, di ascoltare.
Assolutamente sì, la voglia c’è sempre, la si deve stuzzicarla a volte, ma c’è!

Completamente d’accordo! Riguardo il lato più artistico invece, per voi cos’è fondamentale per comporre, per creare?
Tutte le nostre canzoni nascono da esperienze della nostra vita. Quindi abbiamo parlato dei diciott’anni e le esperienze di allora, i primi amori, la scuola. Poi pian piano, crescendo, le canzoni “ti seguono”. Quindi diventano un po’ più serie, si inizia a parlare dei dispiaceri di storie finite o delle mille difficoltà della vita, diciamo che è una spaccato delle nostre vite.

Matrioska

E invece in sala prove o prima dei concerti, avete dei rituali scaramantici?
No, non siamo scaramantici, ci piace però un po’ di camerino prima del live. Ci facciamo la nostra birra, ci carichiamo, e poi diamo tutto sul palco. Insomma ci piace essere molto naturali. Infatti non abbiamo particolari costumi di scena, come dire: “siamo noi”, ecco! Ci viene  naturale!

Per quanto riguarda invece i vostri pezzi, c’è qualcuno al quale voi, o comunque tu, ti senti più affezionato, ed invece un altro di cui penso “Non l’avrei mai voluto scrivere!”
(Ride ndr) Mah, guarda, quando li fai alla fine ti rendi conto che comunque un pezzettino ce l’hai messo anche tu, quindi siamo legati un pò a tutti i  nostri pezzi.

Ritornando al discorso di prima. Come sappiamo non è facile emergere o anche solo “esserci”, tu cosa consiglieresti a dei giovani che hanno appena iniziato a suonare?
Eh, bella domanda! Sicuramente il mio consiglio è suonare, suonare il più possibile. Farlo a casa, in sala prove, e cercare di fare qualche piccolo evento, concertino. Insomma cercare sempre di farsi conoscere, anche se, ovviamente, non è affatto facile. Poi con la moda dei reality le nuove leve sembrano adattarsi a quei format, che appaiono abbastanza preconfezionati, no? Un po’ come i prodotti disposti al supermercato. Quindi non c’è molto spazio per nuove idee. È dura, ma bisogna farcela! Ed io consiglio vivamente di non mollare mai. Magari non diventerai famosissimo, ma quella tua passione devi coltivarla per sempre!

matrioska-20

Concordo! Riguardo i vostri lavori invece, se non sbaglio, l’ultimo album è di un anno fa, no?
Dunque… “Cemento” è del 2013.

Si, scusami: mentalmente sono ancora nel 2014!
Sì, anche io. Ogni tanto scrivo ancora 2014!

Quindi, diciamo “di un anno e qualche mese fa!”. Adesso invece state lavorando a qualcosa? Un album, un EP, un singolo, o siete in tour?
Il 7 febbraio , esce il nostro nuovo lavoro, si chiamerà “Il Bootleg” ed è una sorta di scatola magica che conterrà sia pezzi live che versioni inedite e qualche altra chicca. Però per adesso non posso svelarti troppo, aspettiamo che esca!

Ok, aspetteremo tutti, allora! E il rapporto con i vostri fan, è sempre buono? Com’è mutato negli anni? Non so, qualche ragazza che si è innamorata di voi e vi ha stalkerato? Sai, succedono ogni tanto ‘ste cose! (ride ndr).
(Ride ndr) Mah, diciamo che la nostra storia è particolare, perchè ci siamo resi conto che i nostri fan sono cresciuti con noi: quando noi avevamo diciotto anni, loro ne avevano diociotto, e crescendo ora ne hanno trenta e hanno trasmesso la loro passione ai fratelli. Quindi abbiamo un pubblico molto variegato che va dai quattordici ai quarant’anni. E questo è bello: ti rendi conto che riesci a toccare fasce diverse di età, il che non è mica semplice.

Avete già iniziato il nuovo tour?
Ufficialmente partirà il 7 febbraio con l’uscita del nuovo disco. Tutte le date sono visibili sulla nostra pagina facebook e sul sito.

Bene, l’intervista finisce qui. Noi di MdC ti ringraziamo per l’intervista, e vi auguriamo buona fortuna!

Nota: l’intervista è stata realizzata in collaborazione da Gretah e Baku.


Qua di seguito potete trovare i contatti dei Matrioska

La pagina fbook dei Matrioska

Il sito internet dei Matrioska

Annunci

Dì la tua!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: